Training Autogeno - Mattia Monti - Psicologo e Psicoterapeuta

Il Training Autogeno. Cosa è e a cosa serve?

Cos’è il Training Autogeno

Il Training Autogeno (TA) è una tecnica fondamentale della Psicoterapia Autogena.

E’ costituito da una serie di esercizi di concentrazione psichica che il paziente apprende in studio col terapeuta e replica in autonomia a casa propria.

Sono necessari tre esercizi al giorno, della durata di 5 minuti ciascuno, per ottenere, già dopo poche settimane, i primi benefici psicofisici.

I primi risultati che si riscontrano con la pratica del Training Autogeno sono:

  • Piacevole sensazione di calma e distensione
  • Rilassamento muscolare
  • Miglioramento della circolazione sanguigna periferica

In genere questo si verifica mediamente nel giro di uno-due mesi di pratica dei primi due esercizi del Training Autogeno, gli esercizi fondamentali (Esercizio della Pesantezza ed Esercizio del Calore).

Alcuni pazienti possono fermarsi alla pratica anche solo di questi due esercizi, che sono sufficienti in molte situazioni cliniche.

Altri pazienti proseguono l’apprendimento del Training Autogeno, in accordo col terapeuta, con le esigenze cliniche e con gli obbiettivi fissati all’inizio del percorso di psicoterapia.

L’apprendimento dei successivi quattro esercizi (gli Esercizi Complementari) del Training Autogeno (Esercizio del Cuore, Esercizio del Respiro, Esercizio del Plesso Solare, Esercizio della Fronte Fresca) conclude il cosiddetto Ciclo Inferiore. La pratica costante di tutti i 6 esercizi del Ciclo Inferiore generalmente richiede tra i 4 ed i 6 mesi di allenamento sotto la supervisione del terapeuta e consente enormi progressi nel percorso di psicoterapia.

I risultati che si ottengono con i 4 Esercizi Complementari del Ciclo Inferiore sono:

  • Battito Cardiaco calmo e regolare
  • Armonizzazione della funzione respiratoria
  • Distensione degli organi viscerali
  • Piacevole sensazione di mente libera e fresca

Esistono innumerevoli studi clinici che dimostrano l’efficacia del Training Autogeno in quasi tutte le problematiche psicologiche e psicosomatiche.

Gli studi sottolineano inoltre l‘assenza di controindicazioni alla pratica del Training Autogeno.

La semplicità della tecnica ed il fatto che possa essere utilizzata da tutti contribuiscono ad aumentare l’indicazione terapeutica al metodo del Training Autogeno

Benefici del Training Autogeno in una psicoterapia

Durante la pratica del Training Autogeno ed in misura sempre maggiore col progredire dell’allenamento, il paziente riuscirà a prendere sempre più consapevolezza dei propri stati interni.

Emergeranno quindi emozioni, sentimenti, conflitti, speranze e aspettative, sotto forma di pensieri o ricordi, ma anche sotto forma di fantasie, sogni, sensazioni psicofisiche.

Tutto questo materiale ha una caratteristica preziosa: fa parte della natura più profonda del paziente, e viene definito in psicoterapia autogena VISSUTO.

L’analisi dei vissuti durante le sedute  è l’elemento terapeutico fondamentale della psicoterapia autogena, permette al paziente di comprendere la natura e l’origine del proprio disagio, consente al terapeuta di interpretare i sintomi e di analizzarli insieme al paziente, stimolando quei cambiamenti psicologici che consentono al paziente la guarigione.

Indicazioni all’utilizzo del Training Autogeno

Le indicazioni terapeutiche alla pratica del Training Autogeno sono ampie. I suoi rapidi effetti nella regolazione di numerose funzioni fisiologiche fanno del Training Autogeno un metodo d’elezione nel trattamento delle turbe psicosomatiche, quali ad esempio:

  • Asma
  • Ipertensione
  • Disturbi gastrointestinali (stipsi, diarrea, colite, difficoltà digestive ecc.)
  • Tachicardia
  • Dolori di natura psicogena
  • Disfunzioni sessuali di natura psicogena (eiaculazione precoce, anorgasmia, difficoltà di erezione, ecc.)
  • Insonnia

L’azione introspettiva del Training Autogeno utilizzato nella psicoterapia autogena permette di intervenire sul disagio psichico contrastando efficacemente molti disturbi, quali ad esempio:

  • Ansia e attacchi di panico
  • Fobie
  • Disturbi dell’Umore come Depressione e Disturbo Bipolare
  • Disturbi della condotta alimentare (Anoressia, Bulimia, Binge Eating)
  • Tossicodipendenze e Alcolismo
  • Altre forme di dipendenza (Gioco d’azzardo, Internet, Sesso)
  • Disturbi Ossessivi

L’azione di supporto e ristrutturazione profonda operata dalla Psicoterapia Autogena con l’utilizzo del Training Autogeno permette di intervenire e trattare con efficacia disturbi anche profondi della sfera psichica come ad esempio:

  • Disturbi di personalità
  • Nevrosi di natura più o meno profonda
  • Distrubi Borderline
  • Alcuni tipi di Disturbi Psicotici

Il Training Autogeno nei soggetti sani

Il Training Autogeno è consigliato anche nei soggetti sani, in quanto aumenta le capacità introspettive, mobilita risorse psicofisiche rimaste latenti, stimola e migliora diversi parametri fisiologici del soggetto.

Per queste sue caratteristiche, il metodo del Training Autogeno, si rivela molto utile anche in tutti quei soggetti che, pur non avendo problematiche di tipo psicologico o psicosomatico, desiderino modificare o migliorare performance, abitudini o comportamenti errati. Dopo l’apprendimento dei 6 esercizi del ciclo inferiore, il Training Autogeno può essere utilizzato ad hoc, formulando degli esercizi specifici, diversi per ogni soggetto, per raggiungere risultati molto mirati a seconda degli obbiettivi personali.

Questi Esercizi Specifici vengono definiti PROPONIMENTI, si concordano col terapeuta, ed anche essi vengono prima sperimentati ed appresi in studio col terapeuta, poi successivamente ripetuti in autonomia a casa propria (o in ufficio, al parco, in palestra, ovunque lo si desideri).

Anche gli Esercizi di Proponimento, devono essere ripetuti tre volte al giorno e durano 5 minuti ciascuno secondo lo schema del Training Autogeno.

Sono a tutti gli effetti esercizi come quelli del Ciclo Inferiore, con l’unica differenza che sono personali, studiati su misura per il soggetto, e indirizzati al raggiungimento di obbiettivi specifici individuali.
Tramite gli Esercizi di Proponimento del Training Autogeno si possono ottenere risultati mirati come ad esempio:

  • Migliorare le capacità di concentrazione
  • Stimolare il pensiero creativo
  • Migliorare le performance lavorative
  • Migliorare le performance sportive
  • Aumentare la capacità di resistenza allo stress
  • Modificare stili di vita o abitudini scorrette (eccesso di fumo, alcol, dieta sregolata, ecc.)
  • Superare difficoltà specifiche (paura dell’esame, difficoltà a parlare in pubblico, paura dell’aereo ecc.)

 

CONDIVIDI